All'interno del pacchetto legislativo sulle telecomunicazioni il Parlamento Europeo ha appena approvato l'obbligo di istituire un sistema di allertamento pubblico in tutti gli Stati europei.

L'obiettivo del sistema è avvisare i cittadini in una zona di rischio attraverso i telefoni mobili presenti nella zona stessa mediante canali multipli come SMS o trasmissioni di cella (Cell Broadcast). Ciò consentirebbe di avvisare tempestivamente, ad esempio, di un'azione di Polizia in corso, di un rilascio di sostanze chimiche o di un grave tamponamento stradale.

È la prima volta che in Europa vengono presi provvedimenti di questo tipo: già prima del voto la stragrande maggioranza dei gruppi politici erano a favore dell'iniziativa, sollecitata da EENA per più di 15 anni. Gli ultimi tragici eventi accaduti in Europa hanno convinto i membri della Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori (IMCO) del Parlamento Europeo a supportare la proposta.

I membri del Parlamento Europeo hanno votato l'approvazione all'unanimità.

Leggi la notizia su eena.org

How many attacks until Europe acts on public warnings? (Gary Machado on euractiv.com)