NUE interforze

Da oggi, 31 marzo 2018, grazie all'impegno delle Istituzioni Europee, l'eCall è obbligatorio su tutti i veicoli di classe M1 e N1 di nuova omologazione (quindi i nuovi modelli).

I veicoli nei quali l'installazione permanente del dispositivo è obbligatoria sono:

  • M1- veicoli a motore destinati al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente e almeno quattro ruote;
  • N1 - veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t e almeno quattro ruote.

Rimane impregiudicato il diritto del proprietario del veicolo di utilizzare un sistema eCall TPS (Third Party Service) di bordo che fornisca un servizio analogo, in aggiunta al sistema eCall 112, purché siano soddisfatte le seguenti condizioni:

  • il sistema eCall TPS di bordo sia conforme allo standard EN 16102:2011;
  • i costruttori garantiscano che solo uno dei due sistemi è attivo in un determinato momento;
  • il proprietario del veicolo abbia il diritto di scegliere in ogni momento se usare il sistema eCall 112 o il sistema eCall TPS.;
  • in caso di scelta del sistema eCall TPS, qualora il servizio non funzioni, venga utilizzato automaticamente il servizio eCall 112.

Nel momento in cui l'apparecchio eCall all'interno del veicolo rileva un impatto, genera automaticamente una chiamata di emergenza eCall e trasmette l'esatta localizzazione dell'incidente e altri dati utili (MSD - Minimum Set of Data).

Contemporaneamente alla trasmissione dei dati, viene stabilita anche una connessione vocale tra veicolo e centro di soccorso (112 o TPS). La trasmissione dei dati e la chiamata possono essere attivati anche in modo manuale tramite un apposito pulsante, con i medesimi effetti.

I dati trasmessi (MSD) comprendono almeno:

  • versione dell'MSD;
  • attivazione automatica o manuale;
  • tipo di chiamata (emergenza o test);
  • tipo di veicolo (autoveicolo, minibus, autocarro, etc.);
  • numero identificativo del veicolo (VIN);
  • tipo di propulsione del veicolo (benzina, gasolio, gas naturale compresso, etc.);
  • data e ora;
  • posizione del veicolo;
  • accuratezza della posizione;
  • direzione del veicolo.

Cos'è l'eCall?

REGOLAMENTO (UE) 2015/758 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 29 aprile 2015 relativo ai requisiti di omologazione per lo sviluppo del sistema eCall di bordo basato sul servizio 112 (italiano)

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2017/78 DELLA COMMISSIONE del 15 luglio 2016 che fissa le disposizioni amministrative per l'omologazione CE dei veicoli a motore per quanto riguarda i sistemi eCall di bordo basati sul 112 e condizioni uniformi per l'attuazione del regolamento (UE) 2015/758 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda la privacy e la protezione dei dati degli utenti di tali sistem (italiano)

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) 2017/79 DELLA COMMISSIONE del 12 settembre 2016 che stabilisce in dettaglio prescrizioni tecniche e procedure di prova per l'omologazione CE dei veicoli a motore per quanto riguarda i relativi sistemi eCall di bordo basati sul servizio 112, nonché delle entità tecniche indipendenti e dei componenti eCall di bordo basati sul servizio 112, e che integra e modifica il regolamento (UE) 2015/758 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto concerne le deroghe e le norme applicabil (italiano)

L'eCall sul sito della Commissione Europea (inglese)

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione l'utente ne accetta l'utilizzo. Note legali